Boario Terme - Guida Turistica

CERCA ALBERGHI
Alberghi Boario Terme
Check-in
Check-out
Altra destinazione


.: BOARIO TERME
 Darfo Boario Terme (dalla voce più antica Garf", in dialetto "Darf") è il più popoloso ed importante centro industriale, commerciale e termale della Valle Camonica. Si sviluppa lungo le due rive del fiume Oglio, alla confluenza di questo con il torrente Dezzo, in un'ampia pianura alluvionale, ai piedi di un imponente massiccio roccioso che culmina con il monte Altissimo, ad una decina di km a nord del lago d'Iseo. Attorno al centro, cioè Darfo, Boario Terme, Corna, Montecchio, si sviluppano a raggiera: Erbanno, Gorzone, Sciano, Angone, Fucine, Pellalepre, Bessimo sup. e Capodilago.
 I quattro più importanti rioni della città (Darfo, Boario Terme, Corna e Montecchio) sono compatti fra loro e formano una specie di quadrilatero, al centro del quale si trova la località "Isola", che prende il nome dal fatto che è situata in un'ansa del flume Oglio. La superficie comunale e di kmq 36.200 e presenta notevoli dislivelli dal punto di vista altimetrico: dal minimo di Bessimo sup. (m 206) al massimo del Dosso Sparviero (m 1895). I rilievi più importanti del Comune sono: il monte Erbanno (m 1664) e il monte Altissimo (m 1704) a nord-ovest, il Dosso Blussega (m 1810) e il Dosso Sparviero (m 1895) a sud-ovest. La zona presenta strati rocciosi a Montecchio e Corna, ghiaia e sabbia lungo 1'alveo dell'Oglio.
 La collocazione geografica di Darfo Boario Terme alla confluenza del torrente Dezzo, proveniente dalla Val di Scalve, nell'Oglio e la presenza dei Monticoli a sbarrare il passo fra la media e la bassa Valcamonica ne hanno fatto, fin dall'antichità, un importante centro militare e commerciale. La zona e stata abitata già in epoca preistorica: le incisioni rupestri, in località "Corni freschi" (Attola) a Montecchio, e quelle trovate in località "Crape-Luine-Simoni" fra Corna, Gorzone, Boario Terme e il lago Moro, sono le prime testimonianze storiche della zona. Sempre in località "Luine" sono stati scoperti reperti dell'età del bronzo; in località "Moia" sono state individuate raffigurazioni di dischi solari e nella zona di "Sorline", presso il lago Moro, sono state scoperte altre importanti incisioni.
 La pietra Simona e un'arenaria di origine metamorfica di contatto; presenta piani di strato omogenei e dei piani di frattura a 45 gradi. Ha una solubilità dei cementi negativa, è porosa, permeabile e resistente agli agenti chimici. E' una roccia elastica e presenta una notevole resistenza alla lavorazione. II suo peso specifico e calcolato uguale a 33 q.li/mc e, levigata, presenta una lucen-tezza opaca con venature. La caratteristica che la rende immediatamente riconoscibile è data dalla sua invariabile colorazione rosso-violacea. La versatilità di questa arenaria, nel Medioevo, reggeva la concorrenza dei marmi.
.:EVENTI
MERCATO DI DARFO
Piazza Aldo Moro Giorno: Giovedì mattina
MERCATO DI BOARIO
Piazza Luigi Einaudi
Giorno: Sabato mattina
SAGRA PATRONALE DEI SS.FAUSTINO E GIOVITA
Piazza Aldo Moro - Via Roma Giorno: 15 Febbraio
FIERA CAMPIONARIA CAMUNA
Zona Prade Settembre
RASSEGNA ZOOTECNICA
Località Isola Aprile